Chirurgia Generale
Ricerca Scientifica di Luca Morelli

Dagli ultimi anni del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia ad oggi, ho sempre svolto, compatibilmente con un attività clinica molto intensa, anche ricerca scientifica.

Ho avuto la fortuna di crescere professionalmente in un ambiente molto stimolante sotto tutti i profili e con un maestro illuminato, il prof Franco Mosca, che mi ha a dato la possibilità, oltre che diventare un chirurgo completo, anche di approfondire tanti temi e svolgere, da subito, una costante attività scientifica, su temi innovativi e di rilevante interesse quali i trapianti, le nuove tecnologie e la chirurgia robotica.

Gli argomenti di cui mi sono occupato nella ricerca scientifica, come si evince dalle pubblicazioni e dall’attività congressuale, sono variati nel tempo, parallelamente a cambiamenti di interesse sia clinico che di occupazione. Infatti, se in una prima fase la ricerca si è incentrata più sull’ecografia chirurgica ed interventistica, successivamente argomenti di interesse scientifico e di pubblicazione, sono stati il trapianto di fegato, i trapianti di rene e pancreas, la chirurgia oncologica pancreatica e negli ultimi anni la chirurgia laparoscopica, robotica e le nuove tecnologie.

In particolare, da qualche anno essendovi entrato a far parte nel comitato scientifico, si è instaurata presso il centro di eccellenza dell’Università di Pisa Endocas (www.endocas.org), un intensa collaborazione con i bioingegneri che vi operano, nel mettere insieme esperienza clinica chirurgica e ingegneria, al fine di produrre innovazione tecnologica. Uno dei tanti lavori di ricerca in cui sono stato coinvolto con Endocas, portato avanti con i fondi provenienti da un bando europeo e di nome ARAKNES, ha portato alla realizzazione di un robot chirurgo “made in Pisa” che ha potenzialità future, per particolari utilizzi, di entrare sul mercato come “competitor” di altri robot che sono già presenti o in via di sviluppo.

Per tutti i dettagli:

image_pdfimage_print